Le più belle gite invernali in fat bike in Alto Adige.


Ecco un elenco dei posti più belli dove poter effettuare una splendida gita in fat bike sulla neve in Alto Adige. Se non vi fidate ad andarci da soli, fatemelo sapere che vi guido volentieri!

 

  • Lago di Resia.

Panorami fantastici con il brivido di una pedalata sul lago ghiacciato.

Il periodo ideale va da gennaio a febbraio, si può provare il brivido di pedalare sul lago della Muta presso S. Valentino e sul lago di Resia, meglio informarsi prima presso l’azienda turistica  sulla tenuta del ghiaccio, ma normalmente questo è spesso circa 40 cm e perciò percorribile senza timore, con la chicca del giro intorno al famoso campanile semisommerso. Oltre a questo, si possono raggiungere su strada innevata i rifugi delle località sciistiche di S. Valentino e di Belpiano, ed effettuare un bel giro in val di Roja.

resia11

  • Merano 2000.

Partenza dalla località di Falzeben per un giro molto panoramico e completamente soleggiato, con possibilità di sosta nei molti rifugi lungo il percorso sempre ben battuto. Se le condizioni della neve lo permettono, si può effettuare una avventurosa escursione lungo il sentiero Europeo fino all’altipiano del Salto, con stupendo panorama verso le Dolomiti e ritorno da vari sentieri verso il punto di partenza. Ogni anno, a fine febbraio, qui si svolge il “The White Trail”, un avventura in fat bike in autonomia lungo tutto l’altopiano  con tre differenti percorsi. info@meranobike.it

sabato17

  • Monte Roen.

Gita più impegnativa, da effettuarsi solitamente verso la fine dell’inverno, quando la neve è ben compatta e pedalabile. Dalla partenza della funicolare di S. Antonio presso Caldaro si sale al passo della Mendola in funicolare  oppure pedalando su asfalto. Da qui si prende il bel sentiero innevato, con alcuni tratti ripidi da fare a spinta, fino alla malga di Romeno. Ultimo tratto in parte pedalato e in parte a spinta fino alla cime del monte Roen, con panorama superlativo a 360°  sulle Dolomiti,  le Dolomiti del Brenta e l’Ortles.

Ritorno dalla stessa strada o dal passo di Coredo, entrambi con divertentissima discesa.

roen7a

 

  • Alpe di Siusi.

Approfittando della comoda cabinovia che parte dal paese di Siusi, si può pedalare sulla neve immersi in un panorama a 360° sulle Dolomiti e un dislivello minimo. Meravigliosa gita sulla neve con ottimo pranzo al rifugio Molignon e divertentissima discesa sulla pista delle slitte fino a Saltria. Con un po’ di sforzo in più, si può salire al Bullaccia fino alle Panche delle streghe e godere di un ulteriore fantastico panorama sulla val Gardena e la catena di confine con l’Austria. Discesa bellissima sulla pista delle slitte fino a Compaccio. Per i più preparati, lunga discesa finale con tratti tecnici fino a Siusi.

siusi6

 

  • Val Badia.

Tre bellissimi itinerari sulla neve, con partenza da La Villa. Il primo sulla bella e comoda ciclabile innevata verso Corvara e poi verso le cascate del Pisciadù, il secondo verso S. Cassiano, Pralongià e Piz Sorega, con favoloso panorama verso la Marmolada e bella discesa sulla pista delle slitte e il terzo, più impegnativo, fino all’ospizio della Croce e discesa sul divertente sentiero per S. Cassiano.

pralongià7a

  • Alta val Pusteria.

Comprensorio ideale per le fat bike, con tanti itinerari a disposizione per tutti i gusti. Il più caratteristico è quello al lago di Braies, con pedalata sul lago ghiacciato e discesa sul divertente sentiero innevato verso Villabassa. Altri itinerari molto divertenti e con poche difficoltà tecniche intorno al lago di Dobbiaco, in val Casies, in val Fiscalina, al rifugio Tre Scarperi, alla malga di Nemes. Giri  più impegnativi, invece, ma super panoramici, si possono effettuare a Prato Piazza e fino al rifugio Bonner con ottimo ristoro.

dobbiaco7a

 

Val Ridanna:

Magnifica valle con tante possibilità per le fat bike, tanti chilometri in fondovalle, quasi tutti pianeggianti e innevati, su percorsi appositamente separati dalle piste da fondo, oppure belle salite alla malga Stadl, con ottimo ristoro, alla malga Mart o, per i più allenati e tecnici, alla malga Zunderspitz, con panorama fantastico e discesa divertentissima su single track battuto dalle ciaspole.

ridanna24

 

Val di Funes:

Itinerario spettacolare, diverso da tutti gli altri, qui non ci sono piste da sci o da fondo, solo strade innevate e perfettamente battute, usate dai pedoni e dagli slittini, che portano alle malghe poste a 2000 metri che offrono riposo e ristoro, di fronte all’incredibile panorama delle Odle, uno dei più belli delle Dolomiti. Oltre a questo, molti sentieri perfettamente pedalabili e battuti dalle ciaspole. Bisogna avere un pò di allenamento, perchè qui il piano non esiste, ma arrivare alla malga delle Odle o alla Gampenalm è una fantastica esperienza, e le discese per toranre a valle sono superdivertenti!

funes20

 

San Cipriano – passo Nigra

Da San Cipriano si sale fino alla malga Costa, con tratti piuttosto ripidi. Da qui si prende un bel sentiero in falsopiano, con qualche tratto a spinta, in ambiente fantastico perchè proprio sotto le torri del Vajolet. Si scende poi su una veloce strada bianca fino al passo Nigra, e da qui un lungo e divertente sentiero riporta a San Cipriano.

passo nigra 15

 

Corno del Renon:

Itinerario molto lungo e superpanoramico, con discesa ancora più lunga! Da Bolzano si sale a Soprabolzano con la funivia. Da qui, lungo il sentiero 6 solitamente innevato, si sale a Pemmern e poi per la forestale fino al Corno del Renon. Sul Corno possiamo ammirare uno dei panorami più belli di tutto l’Alto Adige con vista a 360°. Bella discesa sul sentiero pedonale di lato alla pista da sci, poi di nuovo sul 6 fino a Soprabolzano e poi, innevato o meno, sul sentiero che arriva direttamente a Bolzano, quasi duemila metri di dislivello in totale.

renoneve9

 

Plan in val Passiria:

Itinerario corto ma divertente, intorno al bel paese di Plan, chiuso al traffico automobilistico. Da Innerhütt, sulla strada principale, si devia  destra e si sale ai lati della pista degli slittini, si passa poi il paese di Plan e si sale su bella strada innevata fino alla Lazinseralm. Ottimo ristoro al Lazinserhof. Si torna dalla parte opposta della valle, fino a Plan e poi si scende ancora a lato della pista degli slittini.

plan13

 

Giro dei 5 rifugi sulla neve:

D’estate è definito come uno dei giri più belli del mondo, ma d’inverno lo è ancora di più! Si parte in Veneto, sopra Cortina, ma il giro si svolge per la maggior parte in Alto Adige. Oppure si può partire dal rifugio Pederù in val Badia. Il primo rifugio che si incontra è Ra Stua, poi si sale per la bella val Salata, con un tratto ripidissimo e si arriva al rifugio Sennes. Da qui bellissima e spettacolare discesa fino al rifugio Pederù. Si sale quindi fino al rifugio Fanes, in ambiente spettacolare, poi al passo Limo. Qui inizia la parte più impegnativa, sebbene in discesa, perchè il lunghissimo sentiero che scende non è sempre ben battuto e si arriva alle auto con un ultimo quarto d’ora di risalita. Grandissimo divertimento in ambiente spettacolare!

5rifugi55 (FILEminimizer)

Altre località dove è possibile, a seconda dell’innevamento, effettuare delle belle gite invernali in fat bike sono:

  • Val di Mazia
  • Alpeggi di Villandro-Renon
  • Nova Ponente-Liegalm
  • Vallunga Val Gardena
  • Alpe di Rodengo
  • Racines